Blog Author by webmaster
Date: 12 Mag 2016

Benedykt. Una nuova vita con Mario

Benedykt

Benedykt è una signora polacca che grazie al nostro Mario (un vero gentleman), ha riacquistato il controllo della sua vita. Benedykt ci scrive e racconta la sua storia, una storia comune e riconducibile a migliaia (probabilmente milioni) di storie simili.

Benedykt soffre di una malformazione congenita all’aorta discendente che raramente comporta un abbassamento della pressione. Nei casi più gravi Benedykt perde progressivamente i sensi e per questo, non esce mai sola da casa per la paura (giustificata) di non riuscire a chiamare i familiari e soccorsi.

Il nostro Mario ha saputo ridare a Benedykt la sicurezza che le mancava; grazie a Mario Benedykt non è mai da sola e ora conduce una vita regolare permettendosi di uscire da sola tutte le volte che vuole ogni volta che vuole.

Proprio oggi Benedykt ha avuto bisogno di Mario e ha lanciato un allarme satellitare mentre guidava verso il supermercato locale. L’allarme SOS arriva a suo figlio in pochi secondi assieme alla posizione precisa da cui l’emergenza è partita.

Grazie Mario per avere salvato la nostra Benedykt.
Grazie Benedykt per aver condiviso con noi la tua storia.
Siamo felici di essere stati d’aiuto.

Mobisat®
Più info su Mario qui : http://www.mobisat.eu/mario

Blog Author by webmaster
Date: 4 Mag 2016

Galileo? Siamo pronti!

galileo call earth
U-Blox ha rilasciato oggi un firmware per i ricevitori multi-GNSS (GPS/QZSS, GLONASS, BeiDou e Galileo) che garantisce il supporto della costellazione di posizionamento Galileo.

Questa release introduce importanti progressi nell’integrità del segnale ricevuto, nel rilevamento e rimozione di jamming, così come il supporto per Galileo (costellazione di posizionamento Europa) e il miglioramento delle prestazioni Beidou (costellazione di posizionamento Cina).

Anche se il lancio dei 24 satelliti Galileo non è ancora stato completato, questo è un passo importante verso un futuro che avrà un impatto sulle nostre vite che oggi non possiamo nemmeno immaginare.

I servizi iniziali saranno resi disponibili entro la fine del 2016. il completamento del sistema è previsto per il 2020.

Più notizie su Galileo al più presto
Mobisat®

Blog Author by webmaster
Date: 2 Mag 2016

Il 77° elemento

Iridium
Pochi conoscono Iridium, una costellazione satellitare franco-italiana di proprietà  di Thales Alenia Space (ex Alcatel, detiene il 67% delle quote) e Finmeccanica 33%.

Iridium deriva da Iridio, ovvero il 77° elemento della tavola periodica, in quanto la costellazione (a regime) conterà  77 satelliti.

Attualmente orbitano sull’intera superficie terrestre 66 satelliti (Iridium è disponibile anche alle latitudini non coperte da altre costellazioni di posizionamento) alla “impressionevole” altitudine di 780Km dalla superficie terrestre (contro i 33000 km di altri satelliti quali GPS).

Iridium consente la connettività  voce e dati sia dai dispositivi Iridium che dai propri Smartphone grazie ad appositi router portatili in grado di aprire connessioni nelle situazioni in cui il proprio cellulare non prenderebbe (al polo nord, in mezzo all’oceano, ecc.).

Per noi operatori del settore ma anche per i clienti fruitori dei servizi, Iridium è una validissima alternativa al monopolio GPS, ma i costi per la connettività  sono ancora poco competitivi e le tecnologie chiuse.

Peculiare che l’Iridium sia anche un noto collirio.

Sempre più ansiosi, attendiamo il completamento della costellazione Galileo.
Mobisat®